MIDNIGHT CONVERSATIONIT

La mezzanotte tra il 28 e il 29 giugno unisce i destini di Mattia Trani e Giuseppe Maffei fin dalla data di nascita: quel che si dice predestinazione. Giuseppe in arte Z.I.P.P.O. (in stampatello e coi puntini, nessuna parentela con il rapper della Spaghetti Funk crew, ere geologiche fa) inizia come DJ ancora minorenne, da sempre una passione che si snoda agilmente tra funk e hip hop. Mattia, con la stessa passione in altri territori, prosegue tenendo alto lo spirito di un nome difficile da portare dove molti altri sarebbero rimasti schiacciati. Pochi figli hanno saputo tenere testa ai padri sullo stesso campo, la lista è molto breve: Michael Douglas, Jeff Buckley. Dj, produttori, fino ad oggi nessuno. Incontratisi a Berlino, proseguono la conversazione tra Berlino e Bologna in jam confidenziale tra drum machine e effetti (Giuseppe) e tastiere e synth (Mattia); il frutto della partnership si concretizza nell’album che porta lo stesso nome, fresco di stampa (come si diceva una volta), le cui poche e selezionate date – RBTX tra le quali – rappresentano il test definitivo di un sound che Neffa in altri tempi avrebbe chiamato “freaky funk flow”: broken beat, jazz elettronico, incedere deep e sinuoso nel pieno dell’ora del lupo, cuore e anima. Appuntamento a mezzanotte per la fuga.