PANEL - BORDERS: Arte e suono ai confini del contemporaneo


La musica, le arti e la cultura in generale sono in grado di suggerire percorsi di mutazione di progetti ed esperienze, capaci di evolvere in risposta all’attuale situazione di emergenza, per indicare nuovi confini da esplorare. Se ne parlerà con Marco Mancuso (Digicult), Francesco Bergamo (IUAV), Caterina Tomeo (storica dell’arte e critica) e un ospite a sorpresa. Curato e moderato da Marco Mancuso

WORKSHOP - Musica algoritmica con TidalCycles


TidalCycles è un linguaggio di programmazione per la definizione di pattern musicali, che permette di scrivere in poche righe cicli ritmici o melodici da inviare a qualunque strumento digitale o analogico, avendo al tempo stesso la possibilità di modificare il codice in tempo reale improvvisando. Il workshop illustrerà come definire pattern e come modificarli poco alla volta così da dar vita a una performance. A cura di Umanesimo Artificiale

ROUNDTABLE - Live coding!? Cosa significa? Discussione libera intorno alla programmazione dal vivo.


Il live coding è una tecnica performativa che si svolge dal vivo in cui i suoni, le immagini e altri effetti artistici sono comandati attraverso un linguaggio di programmazione e l’uso di software open source.  Il dibattito coinvolgerà Giovanni Mori (PhD), musicologo e live coder; Guiot, live coder e compositrice di musica elettronica; Leonardo Foletto, live coder e compositore di musica elettronica. A cura di Umanesimo Artificiale

LECTURE - Musica elettronica e composizione: Carolaina Losa incontra Katatonic Silentio


Come ci si avvicina al mondo della produzione musicale? Qual è il contesto sociale in cui operano artisti e artiste della musica elettronica? Come si crea una prima traccia musicale?  Questi ed altri saranno i temi affrontati da Carolaina Losa – dj e ambasciatrice italiana di Resident Advisor, che per l’occasione dialogherà con l’artista musicale Katatonic Silentio. A cura di shesaid.so Italy

MASTERCLASS - Suonare dal vivo: regole, ruoli e contratti nel mercato del live A cura di Avv. Emanuela Teodora Russo


Chi sono i soggetti coinvolti, quali le principali regole, quali gli aspetti a cui prestare maggiore attenzione per vedere rispettati i propri diritti come artista live. Insieme all’avv. Emanuela Teodora Russo si parlerà dunque di figure quali agenzia di booking, promoter nonché di contrattualistica e di adempimenti previdenziali. A cura di Avv. Emanuela Teodora Russo. In collaborazione con Note Legali

TALK - Focus sulla videoarte italiana


Uno sguardo su quella che è stata la produzione nel campo della video arte e arte digitale in Italia negli ultimi 5 anni con Francesca Leoni e Davide Mastrangelo, video artisti e Direttore artistici di Ibrida Festival, e Piero Deggiovanni, critico e docente di Storia dell’Arte Contemporanea e di Storia e Teoria dei Nuovi Media all’Accademia di Belle Arti di Bologna. A cura di Ibrida Festival

LAB - Easy to read easy to live


Ricevere buone informazioni è un diritto ed è il punto di partenza della partecipazione sociale. Da questo presupposto nasce il laboratorio formativo a cura di Emiliano Vesce e Gianluca Giangiobbe rivolto a  persone con disabilità intellettiva con l’obiettivo di affrontare le tematiche del diritto, dell’accessibilità, della musica elettronica e dell’effettiva partecipazione a ROBOT. In collaborazione con Anffas Onlus

ROUNDTABLE - É ancora possibile costruire un evento in un'epoca di distanziamento e diffidenza?


Per i progettisti e i designer questo è un periodo di rigenerazione, analisi e rinascita. La tavola rotonda che coinvolgerà docenti IAAD indagherà le possibilità future di una realtà che sta evolvendo velocemente, cercando di costruire prospettive e contesti in divenire. Conduce e coordina la tavola rotonda Anna Corraini, docente di Art Direction e Brand Storyteller. A cura di IAAD Bologna 

RBT KIDS


Un programma per i più piccoli con le letture a cura di Lisa Maestrini; esposizione e vendita libri e giochi a cura della libreria Il Giardino Segreto; i laboratori “Crea il tuo robot di legno” a cura di Wood & Woof e “Colora il tuo robot lavagna” ; e il dj set di Dj Bubble durante il quale i bambini potranno ballare e riprodurre le vibrazioni su una strada di carta, generando un grande disegno collettivo. In collaborazione con Il Giardino Segreto

Medusa


Un’opera in due atti che attraverso l’esperienze VR immerge lo spettatore in una catena di eventi surreali che mettono in scena fatti realmente accaduti, fake news ed elementi iconografici dell’immaginario collettivo. Un’inedita e profetica conferenza, tenuta da Albert Camus nel 1956 sul Futuro della civiltà europea, riecheggia, assieme alle contemporanee direttive europee sul tema dei migranti, in uno spazio che muta impercettibilmente. Realizzato da Sara Tirelli

Exuviae


Un’installazione ispirata al cambiamento di stadio nella vita delle cicale, che nel loro ciclo vitale evolvono lasciandosi dietro la pelle/guscio, per l’appunto l’esuvia. Un invito a tornare propriamente umani, non solo come definizione della specie ma riscoprendo il contenuto profondo del nostro essere, il significato della nostra reale forma nell’ambiente. Realizzato da Lu Lupan da Mutonia

[id]entity


Un lavoro che riflette sulla complessità delle identità e sulla percezione dell’essere umano attraverso la sintesi delle sue componenti. La perfomance avviene in live coding e si completa con un’installazione site specific che interattivamente scannerizza il visitatore che entrerà a far parte a sua volta parte delle identità generate durante il live set. Realizzato da Project-TO in collaborazione con Algoritmi

Above Human


Un’installazione che grazie ad una proiezione interattiva mostra i dati della diffusione del COVID-19 nei diversi paesi del mondo in tempo reale all’interno di una sfera epidemica. L’installazione vuole rendere visibile l’invisibile, l’immateriale materiale. Non soltanto un’esperienza audiovisiva, ma un gesto attivo e comunicativo. Realizzato da Anna Pompermaier, Cenk Güzelis, Burkart Schwaighofer

 

Video animazioni da Ibrida Festival


Una selezione di video animazioni dall’archivio di Ibrida, festival delle arti intermediali, nato nel 2015 allo scopo di indagare e divulgare le produzioni e le ricerche più recenti nell’ambito dell’audiovisivo sperimentale (videoart, found footage, meta-cinema, animazione 2D e 3D, ecc.). Gli artisti autori delle opere sono Silvia De Gennaro (Italia), Igor Imhoff (Italia), Rita Casdia (Italia), Francesca Fini (Italia), Benjamin Bardou (Francia), Arice (Italia), Joe Hambleton (Canada), Alessandro Amaducci (Italia), Chaerin Im (Sud Corea), Gerogios Cherouvim (Grecia). A cura di Vertov Project